Gastronomic Race

Molte persone confondono le Goliardic Race con la nostra Gastronomic Race. Sebbene la seconda sia identificabile anche come corsa goliardica si differenzia enormemente dal significato che è stato fino ad oggi attribuito in Italia per le precedenti esperienze ideate. Quando si parla di Goliardic Race sul nostro territorio è necessario sempre far riferimento alla mitica Arrancabirra, da cui abbiamo preso ispirazione per la creazione di questo nostro folle esperimento. In realtà però il concetto che è alla base di una Gastronomic Race è BEN DIVERSO.

Il Corri&Salsiccia è la PRIMA e UNICA GARA COMPETITIVA in Italia (e probabilmente al Mondo ma su questo stiamo ancora indagando ^_^) a basare la sua classifica su una prestazione sportivo/alimentare. Qui il tempo non tiene conto solo della quantità di alcool che si riesce ad assimilare (che i puristi potrebbero contestare come inno all'alcoolismo) come accade nel resto delle gare ma anche della capacità di superare delle "prove alimentari" ai vari ristori ottenendo così dei bonus sul tempo finale.

Il tipo di alimento per ogni singolo ristoro segue delle scelte ben precise e attribuisce un bonus valutato con attenzione. In pratica ci siamo messi a fare il percorso di gara da soli mangiando ogni tanto qualsiasi tipo di schifezza e provando direttamente sul nostro organismo gli effetti collaterali. ^___^ Non a caso infatti il Piccante, posto sopra ad una salsiccia calda, permette di togliere un complessivo di 20 minuti rispetto alla singola salsiccia che ne toglierebbe 5 min.

Nell'edizione ZERO del 2013 siamo partiti con SALSICCE e VIN BRULE' (una mazzata devastante) ed oggi il Corri&Salsiccia conta SALSICCE, FAGIOLI, PEPERONCINI e BIRRA (quest'ultima data esclusivamente all'ultimo ristoro, a 2 metri dall'arrivo, proprio per evitare di causare problemi alcoolici lungo il percorso). Senza dimenticare il RISTORO ABUSIVO della passata edizione ad opera del G.P. Croce d'oro di Prato

Per il 2019 sono in ponte altre novità alimentari che porteranno la nostra Gastronomic Race a un nuovo livello.

A quel punto chi vincerà la prossima edizione? Chi lo preferisce vivo o chi lo preferisce cotto? IN SUINO VERITAS!!!